domingo, 20 de marzo de 2016

Lettura del Vangelo, Lunedi, 21 ottobre (clicca qui)


 Lunedi, 21 marzo
 Vangelo del giorno (Gv 12, 1-11): Sei giorni prima della Pasqua, Gesù andò a Betània, dove si trovava Lazzaro, che egli aveva risuscitato dai morti. Hanno dato una cena lì. Marta serviva e Lazzaro era uno di quelli che erano con lui a tavola.

Maria allora, presa una libbra di olio profumato di vero nardo, molto costoso, si cosparse i piedi di Gesù e li asciugò con i suoi capelli. E la casa è stata riempita con l'odore del profumo. Giuda Iscariota, uno dei discepoli, che dovevano consegnarlo dice: "Perché non ha questo unguento venduto per trecento denari e darli ai poveri?". Ma non ha detto questo perché gli importasse dei poveri, ma perché era ladro, e aveva la borsa, che portava ciò che è stato messo in esso. Gesù disse: "Lasciala stare, di conservare per il giorno della mia sepoltura. Perché voi poveri infatti li avete sempre con voi; ma non mi avete sempre me ".

Un gran numero di ebrei, udito che Gesù era lì ed è venuto, non solo a causa di Gesù, ma anche per vedere Lazzaro, che egli aveva risuscitato dai morti. I sommi sacerdoti hanno deciso di uccidere anche Lazzaro, per causa sua molti ebrei furono lasciandoli e credere in Gesù.

  Condividiamo il fratello in Cristo, prete Santiago Zamora  

 #diario #padresantiagozamora #evangelio #sacerdotessinfronteras #jesus #cristo #cristianismo #biblia #iglesia