domingo, 13 de marzo de 2016

La lettura del santo Vangelo, Lunedi, 14 ottobre (clicca qui)


 Lunedi, 14 marzo
 Vangelo del giorno (Giovanni 8, 12-20): In quel tempo Gesù parlò di nuovo ai farisei dicendo: "Io sono la luce del mondo; Chi segue me, non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita ". I farisei gli dissero: "Si sta testimoniando su di te, la tua testimonianza non vale la pena". Gesù rispose: "Anche se io rendo testimonianza di me stesso, la mia testimonianza vale la pena, perché so da dove vengo e dove vado; ma non sai da dove vengo o dove vado. Voi giudicate secondo la carne; Io non giudico nessuno; e se giudico, il mio giudizio è vero, perché non sono solo, ma io e colui che mi ha mandato. E nella vostra legge è scritto che la testimonianza di due persone è valido. Io sono uno che rendono testimonianza di me stesso e anche colui che mi ha mandato, padre, testimonia per me. "

Poi disse: «Dov'è tuo padre?". Rispose Gesù: «Tu non me o il Padre mio lo sapeva; se mi si sapeva, si dovrebbe conoscere il Padre mio. " Queste parole pronunciate nel Tesoro, mentre insegnava nel tempio. E nessuno lo arrestò, perché non era arrivato in tempo.

  Condividiamo il fratello in Cristo, prete Santiago Zamora  

 #sacerdotessinfronteras #padresantiagozamora #evangelio #diario #cristo #jesus #biblia #cristianismo