miércoles, 2 de marzo de 2016

La lettura del santo Vangelo, Giovedi 3 Marzo (clicca qui)


 Giovedi, 3 marzo
 Vangelo del giorno (Lc 11, 14-23): In quel tempo Gesù stava scacciando un demonio che era muto; E 'successo, quando il demonio è uscito, ha rotto l'uomo muto parlò, e la gente era stupita. Ma alcuni di loro dissero: «Con Belzebù, principe dei demoni, scacciare i demoni". Altri, per metterlo alla prova, gli chiesero per un segno dal cielo. Ma egli, conoscendo i loro pensieri, disse: "Ogni regno diviso contro se stesso va in rovina, e la casa contro la casa cade. Se anche satana è diviso in se stesso, come potrà stare in piedi il suo regno?, Perché voi dite che io scaccio i demòni in nome di Beelzebùl. Se io scaccio i demoni per Beelzebub, per mezzo del quale i vostri figli cast? Perciò essi stessi saranno i vostri giudici. Ma se con il dito di Dio scacciare i demoni, è giunto a voi il regno di Dio. Quando un uomo forte completamente armato la guardia al suo palazzo, i suoi beni sono al sicuro; Ma quando uno più forte di lui e lo vince, gli strappa via l'armatura nella quale confidava e ne distribuisce il bottino. Chi non è con me è contro di me, e chi non raccoglie con me, disperde ".

  Condividiamo il fratello in Cristo, prete Santiago Zamora 

#sacerdotessinfronteras #padresantiagozamora #evangelio #diario #cristo #jesus #biblia #cristianismo