miércoles, 4 de noviembre de 2015

La lettura del Vangelo, Giovedi, 5 novembre (clicca qui)


  Giovedi, 5 novembre
  Vangelo (Lc 15, 1-10): A quel tempo, tutti i pubblicani ei peccatori si avvicinò a lui per ascoltarlo, e i farisei e gli scribi mormoravano: «Costui riceve i peccatori e mangia con loro."

Poi disse loro questa parabola. "Chi di voi che ha cento pecore e ne perde una di loro, non doth lascia le novantanove nel deserto e va dietro a quella perduta, finché non la ritrova? E quando la trova, lui la mette sulle spalle; e tornare a casa, chiama gli amici ei vicini e dice loro: 'Rallegratevi con me, perché ho trovato la mia pecora che era perduta. " Io vi dico, così come non ci sarà più gioia in cielo per un peccatore convertito, che per novantanove giusti che non hanno bisogno di conversione.

"O quale donna ha dieci monete d'argento e perde una, non accende la lucerna e spazza la casa e cerca attentamente finché non la ritrova? Quando lo trova, chiama le amiche e le vicine insieme e dice: 'Rallegratevi con me, perché ho ritrovato la dramma che avevo perduta. " Allo stesso modo, vi dico, la gioia davanti agli angeli di Dio per un solo peccatore che si converte ".

  Condividiamo il vostro fratello in Cristo, Prete Santiago