martes, 17 de noviembre de 2015

Dal Vangelo del giorno, Mercoledì 18 novembre (clicca qui)


  Mercoledì 18 novembre
  Quotidiano Vangelo (Lc 19, 11-28): In quel tempo Gesù era vicino a Gerusalemme e aggiunse una parabola, perché quelli che erano con lui credevano che il regno di Dio sembrerebbe da un momento all'altro. Disse dunque: "Un nobile andò in un paese lontano per ricevere il re e poi ritornare. Egli è aver chiamato i suoi dieci servi, e diede loro dieci mine, e disse loro: 'Fare affari fino al mio ritorno. " Ma i suoi cittadini lo odiavano e gli mandarono dietro un'ambasciata per dire, 'Non vogliamo che a regnare su di noi'.

"E 'successo quando è tornato, dopo aver ricevuto l'investitura reale, mandò a quei servi, ai quali aveva consegnato il denaro, per scoprire che cosa avesse vinto. Il primo è venuto e ha detto: 'Signore, la tua mina ha guadagnato dieci sterline. Ha detto: 'Bene, servo buono!; poiché sei stato fedele nel poco, farsi carico di dieci città '. Il secondo è venuto e ha detto: 'Il tuo miniera, Signore, ha fatto cinque sterline.' Ha detto che questo: 'Farti anche comandante cinque città'. Sono venuto l'altro e disse: 'Signore, ecco la tua mina, che ho tenuto in una tela; Avevo paura di te, che sei un uomo duro; prendi quello che non hai depositato, e mieti quello che non hai seminato '. Egli disse: 'Con la vostra propria bocca ti giudico, servo malvagio; Sapevi che ero un uomo severo, che prendo quel che non sdraiai e raccogliendo quello che non ho seminato; Allora perché non mettere i miei soldi in banca? E così, al mio ritorno, avrei ricevuto con interesse. "

"Ed egli disse ai presenti, 'Prendi la sterlina da lui e dare a lui che ha dieci mine. Ha detto di lui: 'Signore, egli ha dieci sterline.' 'Vi dico che a chiunque ha sarà dato; Chi non ha, anche quello che ha sarà tolto. E quei miei nemici che non volevano che io diventassi loro re, conduceteli qui e uccideteli davanti a me. '"

Ed è detto questo è andato avanti, salendo verso Gerusalemme.

   Condividiamo il vostro fratello in Cristo, Padre Santiago

  #sacerdotessinfronteras #padresantiagozamora