miércoles, 2 de septiembre de 2015

La lettura del Vangelo, Giovedi 3 settembre (clicca qui)


Liturgico Giorno: Giovedi 3 settembre
 Vangelo (Lc 5, 1-11): In quel tempo Gesù era sulla riva del lago di Galilea e la moltitudine addosso per ascoltare la parola di Dio, quando vide due barche in piedi da riva del lago. I pescatori erano usciti di loro, e lavavano le reti. Salì in una delle barche, che era di Simone, e lo pregò di scostarsi un poco da terra; e si sedette e insegnato dalla barca alla folla.

Quando ebbe finito di parlare, disse a Simone: «Avviare il largo e calate le reti per la pesca". Simone rispose: «Maestro, abbiamo faticato tutta la notte e non abbiamo preso nulla; Ma sulla tua parola getterò le reti ". E, così facendo, hanno preso un sacco di pesci, in modo che le reti si rompevano. Fecero cenno ai compagni dell'altra barca, che venissero in loro aiuto. Così sono venuti e riempirono tutte e due le barche hanno cominciato ad affondare. Simon Pietro, veduto, cadde alle ginocchia di Gesù ', dicendo: "Allontanatevi da me, Signore, perché io sono un peccatore". Per lo stupore di lui e tutti quelli che erano con lui, a causa del pesce che avevano pescato aveva afferrato. E così pure Giacomo e Giovanni, figli di Zebedeo, che erano soci di Simone. Gesù disse a Simone: «Non temere. Da ora in poi sarai pescatore di uomini ". Hanno portato le barche a terra, lasciarono tutto e lo seguirono.

  Vostro fratello in Cristo, Padre Santiago