viernes, 28 de agosto de 2015

La lettura del Vangelo, Sabato 29 agosto (clicca qui)


Giorno liturgico: Sabato 29 agosto. Il Martirio di San Giovanni Battista
 Vangelo (Mc 6, 17-29): In quel tempo Erode aveva inviato e arrestato Giovanni, lo legarono in carcere a causa di Erodiade, moglie di suo fratello Filippo, che egli aveva sposata. Per John ha detto ad Erode: "Non è permesso di avere la moglie di tuo fratello." Erodiade lo odiava e voleva ucciderlo, ma non poteva, perché Erode temeva Giovanni, sapendolo uomo giusto e santo, e lo teneva al sicuro; e sentendolo erano molto perplessi, e lo ascoltava volentieri.

E un giorno opportuno venuto, quando Erode per il suo compleanno fece un banchetto per i suoi cortigiani, i tribuni, ei principali uomini della Galilea. E quando la figlia di Erodiade danzò stesso, e piacque a Erode e ai commensali. Il re disse alla ragazza: "Chiedimi quello che vuoi e te lo darò." E ha promesso: "Io ti darò ciò che chiedete, anche la metà del mio regno». Uscì e chiese a sua madre: "Cosa devo chiedere?». E lei ha detto: "La testa di Giovanni il Battista". Subito mi precipitai al re, chiese fu: "Voglio che tu mi dia in un piatto la testa di Giovanni Battista" .Il re ne fu profondamente addolorato, ma non rifiuterebbe lei a causa del giuramento e commensali. E subito il re mandò uno dei suoi guardia con l'ordine di portare la testa di Giovanni. Andò e lo decapitò in prigione e portò la sua testa su un piatto, e la diede alla ragazza e la ragazza la diede a sua madre. Quando i suoi discepoli, udito, vennero, ne presero il suo corpo e lo seppellirono.

  Vostro fratello in Cristo, Prete Santiago