viernes, 21 de agosto de 2015

La lettura del Vangelo, Sabato 22 agosto (clicca qui)


Giorno liturgico: Sabato 22 agosto
 Vangelo (Mt 23, 1-12): In quel tempo, Gesù disse alla folla e ai suoi discepoli: "In cattedra di Mosè gli scribi ei farisei siedono. Fate dunque fanno e osservare ciò che vi dicono; ma non imitare il loro comportamento, che dicono e fanno. Legano infatti pesanti fardelli e li impongono sulle spalle della gente, ma faranno alzare un dito per spostarli. Tutte le loro opere le fanno per essere ammirati dagli uomini; fatto bene filatteri ampie e le loro frange lungo mantello; Vogliono il primo posto nei conviti ei primi seggi nelle sinagoghe ei saluti nelle piazze e di avere persone li chiamano 'Rabbi. "

"Tu, però, non può essere chiamato" Rabbi ", perché uno solo è il vostro Maestro; e voi siete tutti fratelli. E non chiamate nessuno "padre" nella vostra terra, perché uno solo è il Padre vostro celeste. Né vi lasciate essere chiamati "guide" perché uno solo è la vostra guida, il Cristo. Il più grande tra voi sia vostro servo. Per chi si esalta sarà umiliato; e chi si umilia sarà esaltato ".

  Vostro fratello in Cristo, Padre Santiago