lunes, 3 de agosto de 2015

La lettura del Vangelo, Martedì 4 agosto (clicca qui)


Giorno liturgico: 4 Martedì agosto
 Vangelo (Mt 14, 22-36): In quei giorni, in cui la gente aveva mangiato, Gesù costrinse i discepoli di salire sulla barca e precederlo all'altra riva, mentre egli licenziava la folla. Dopo la cottura la gente, Gesù salì sul monte, solo, a pregare; la sera era semplicemente lì.

La barca era già molto molti stadi terra, sballottato dalle onde, a causa del vento contrario. E nella quarta vigilia della notte egli venne verso di loro camminando sul mare. I discepoli, vedendolo camminare sul mare, furono turbati, dicendo: "E 'un fantasma", e la paura gridarono. ! Ma subito Gesù parlò loro, dicendo: «Coraggio, sono; Non aver paura. " Pietro rispose: "Signore, se sei tu, comanda che io venga da te sulle acque". "Vieni!" Ha detto. Così Peter scese dalla barca e si mise a camminare sulle acque per venire a Gesù. Ma, vedendo la violenza del vento, ebbe paura e, cominciando ad affondare, gridò: "Signore, salvami!". Quando Gesù stese la mano e lo afferrò, dicendogli: "Uomo di poca fede, perché hai dubitato". Saliti sulla barca, il vento cessò. E quelli sulla barca gli si prostrarono davanti, dicendo: "Tu sei veramente il Figlio di Dio."

Dopo il passaggio, sono venuti ad atterrare in Genesaret. Gli uomini del luogo, a malapena riconosciuto, mandò per tutto quel paese e aveva tutti malati. Gli hanno chiesto di toccare almeno la frangia del mantello; e tutti quelli che sono stati salvati toccato.

  Vostro fratello in Cristo, Prete Santiago