domingo, 30 de agosto de 2015

La lettura del Vangelo, Lunedi 31 Agosto (clicca qui)


Giorno liturgico: Lunedi 31 Agosto
 Vangelo (Lc 4, 16-30): In quel tempo Gesù andò a Nazaret, dove era cresciuto e, come al solito, entrò nella sinagoga nel giorno di sabato, e si alzò a leggere. E 'stato consegnato il libro del profeta Isaia e aprì il libro e trovò il passo dove era scritto: «Lo Spirito del Signore è sopra di me, per questo mi ha consacrato con l'unzione per predicare ai poveri la Buona Novella, mi ha mandato a proclamare disperdere prigionieri, vista ai ciechi, per rimettere in libertà gli oppressi, e predicare un anno di grazia del Signore ".

Si arrotolò il volume e lo diede all'inserviente e sedette. Nella sinagoga tutti gli occhi erano fissi su di lui e si mise a dire loro ". Oggi questa scrittura che avete appena ascoltato è soddisfatta." Tutti parlavano bene di lui e meravigliati delle parole di grazia che uscivano dalla sua bocca. Hanno detto: "Non è costui il figlio di Giuseppe?». Egli disse: "Ecco, io vado a dire il detto:". Medico, cura te stesso ' Tutto quello che abbiamo sentito fare a Cafarnao, fare anche qui nel vostro paese. " Ha poi aggiunto: "In verità vi dico: nessun profeta è ben accetto nella sua patria. In verità vi dico: c'erano molte vedove in Israele al tempo di Elia, quando il cielo fu chiuso per tre anni e sei mesi, quando grande carestia in tutto il paese; e nessuno di loro è stato mandato Elia, ma a una vedova in Sarepta a Sidone. E molti lebbrosi in Israele al tempo del profeta Eliseo, e nessuno di loro fu risanato ma Naaman, il Siro ».

Sentendo queste cose, tutti nella sinagoga furono pieni di rabbia; e si levarono e lo misero fuori della città e lo condussero fin sul ciglio del monte sul quale è stata costruita la loro città, per gettarlo giù dal precipizio. Ma egli, passando in mezzo a loro, se ne andò.

  Vostro fratello in Cristo, Prete Santiago