sábado, 29 de agosto de 2015

La lettura del Vangelo, Domenica 30 agosto (clicca qui)


Giorno liturgico: Domenica 30 agosto
 Vangelo (Mc 7 1-8.14-15.21-23): A quel tempo, ha riunito a lui i farisei e alcuni degli scribi da Gerusalemme è venuto e ha visto alcuni dei suoi discepoli mangiavano con le mani impure, cioè non lavaggi. E 'che i farisei e tutti i Giudei non mangiano senza prima lavarsi le mani fino al gomito, attenendosi alla tradizione degli antichi, e il ritorno del mercato, a meno che il bagno, non mangiare; e ci sono molte altre cose che tradizionalmente osservate come il lavaggio di bicchieri e pentole e padelle. Pertanto, i farisei e gli scribi lo interrogarono: «Perché i tuoi discepoli non secondo la tradizione degli antichi, ma mangiare con le mani impure?». Egli disse: "Bene ha profetato Isaia di voi, ipocriti, come sta scritto: 'Questo popolo mi onora con le labbra, ma il loro cuore è lontano da me. Invano essi mi rendono culto, insegnando dottrine che sono precetti di uomini '. Si lascia il comandamento di Dio, voi tenere la tradizione degli uomini. "

Ha chiamato di nuovo e disse alla gente: 'Ascoltatemi tutti e capire. Nulla fuori dell'uomo che, entrando in lui, possa contaminarlo; ma quello che viene fuori l'uomo, questo è ciò che contamina. Dal di dentro infatti, cioè dal cuore degli uomini, escono le intenzioni cattive: fornicazioni, furti, omicidi, adultèri, cupidigie, malvagità, frode, impudicizia, invidia, calunnia, l'insolenza, la stupidità. Tutte queste cose cattive vengono fuori dal di dentro e contaminano l'uomo. "

  Vostro fratello in Cristo, Prete Santiago