lunes, 27 de julio de 2015

La lettura del Vangelo, Martedì 28 luglio (clicca qui)


Giorno liturgico: Martedì 28 luglio
 Vangelo (Mt 13, 36-43): In quel tempo, Gesù, ha respinto la folla e andò a casa. E i suoi discepoli, accostatisi a lui dicendo: "Spiegaci la parabola della zizzania nel campo». Egli rispose: «Colui che semina il buon seme è il Figlio dell'uomo; Il campo è il mondo; il buon seme sono i figli del regno; le erbacce sono i figli del maligno; il nemico che l'ha seminata è il diavolo; La mietitura rappresenta la fine del mondo, ei mietitori sono gli angeli.

"Allo stesso modo, quindi, che si raccoglie la zizzania e si brucia nel fuoco, così sarà la fine del mondo. Il Figlio dell'uomo manderà i suoi angeli, i quali raccoglieranno dal suo regno tutti gli scandali e tutti gli operatori d'iniquità, e li getteranno nella fornace del fuoco; là sarà pianto e stridore di denti. Allora i giusti splenderanno come il sole nel regno del Padre loro. Chi ha orecchi, intenda ".

  Vostro fratello in Cristo, Padre Santiago