miércoles, 22 de julio de 2015

La lettura del Vangelo, Giovedi 23 luglio (clicca qui)


Liturgico Giorno: Giovedi 23 Luglio
 Vangelo (Mt 13, 10-17): A quel tempo i discepoli gli si accostarono e dissero a Gesù: «Perché parli in parabole?». Egli rispose: 'Perché a voi è dato di conoscere i misteri del regno dei cieli, ma non lo fece. Perché chi ha sarà dato e sarà nell'abbondanza; ma chi non ha, anche quello che ha sarà tolto. Per questo parlo loro in parabole, perché vedendo non vedono, e udendo sentono o capire. In loro la profezia di Isaia si compie: "Ascolta e ascoltare, ma non capire, guardare, si guarderà ma non si vede. Perché ha offuscato il cuore di questo popolo, che hanno fatto duramente le orecchie e gli occhi hanno chiuso; per non vedere con gli occhi, sentire con gli orecchi e non intendere con il cuore e convertirsi, e io non li guarisca. "

"Ma beati i vostri occhi perché vedono ei vostri orecchi perché sentono! Beh, vi assicuro che molti profeti e giusti hanno desiderato vedere ciò che voi vedete, ma non ha visto, e sentire quello che si sente, ma non sentito. "

  Vostro fratello in Cristo, Padre Santiago