martes, 2 de junio de 2015

La lettura del Vangelo, Mercoledì 3 giugno (clicca qui)


Liturgico giorno: Mercoledì 3 giugno
 Vangelo (Mc 12, 18-27): In quel tempo, venne da Gesù alcuni sadducei, che negano che vi sia la risurrezione, e gli chiese: "Maestro, Mosè ci ha lasciato scritto che se il fratello di uno muore e lascia una moglie ma senza figli, suo fratello ne prenda la moglie e dia una discendenza al suo fratello. C'erano sette fratelli: il primo prese moglie, morì senza figli; anche il secondo la prese e morì senza figli; Così il terzo. Nessuno dei sette lasciò discendenza. Dopo tutto, anche la donna morì. Nella risurrezione, quando si alzano, di chi di loro sarà donne? Per tutti e sette l'hanno dovuto moglie. "

Gesù rispose: "Non sei un torto è che, non conoscendo le Scritture, né la potenza di Dio? Quando risusciteranno dai morti, infatti, non prenderanno moglie né marito, ma saranno come angeli nei cieli. E per quanto riguarda l'essere morti sollevato, non avete letto nel libro di Mosè nel roveto ardente, come Dio gli disse: Io sono il Dio di Abramo, il Dio di Isacco, il Dio di Giacobbe? Non è un Dio dei morti, ma dei vivi. Sei in un grande errore. "

  Vostro fratello in Cristo, padre Santiago