viernes, 22 de mayo de 2015

La lettura del Vangelo, Sabato 23 maggio (clicca qui)


Giorno liturgico: Sabato 23 Maggio
Vangelo (Gv 21, 20-25): A quel tempo, diventando Pedro vide che era il discepolo che Gesù amava, che anche nella cena si era appoggiato sul petto e gli disse: «Signore, chi è che egli libererà? ". Peter vederlo, disse a Gesù: «Signore, ed egli, che cosa?». Gesù gli rispose: "Se voglio che rimanga finché io venga, che te ne importa? Tu seguimi ". Corse, poi, tra i fratelli sparsi che quel discepolo non sarebbe morto. Ma Gesù non aveva detto a Pietro: "Lui non morirà", ma: "Se voglio che rimanga finché io venga."

Questo è il discepolo che rende testimonianza su questi fatti e li ha scritti, e noi sappiamo che la sua testimonianza è vera. Ci sono anche molte altre cose che Gesù ha fatto. Se fossero scritte una per una, credo che anche il mondo intero dovrebbe contenere i libri che si dovrebbero scrivere.

  Vostro fratello in Cristo, padre Santiago