martes, 19 de mayo de 2015

La lettura del Vangelo, Mercoledì 20 maggio (clicca qui)


Liturgico giorno: Mercoledì 20 maggio
Vangelo (Gv 17, 11b-19): In quel tempo Gesù, alzati gli occhi al cielo e disse: "Padre santo, custodisci nel tuo nome che tu mi hai dato, perché siano uno come noi siamo. Quando ero con loro, io li conservavo nel tuo nome coloro che mi hai dato. Io li ho custoditi, e nessuno è perito, tranne il figlio della perdizione, affinché la Scrittura fosse adempiuta.

"Ma ora io vengo a te e dico queste cose nel mondo ad avere in se stessi la mia gioia piena. Io ho dato loro la tua parola e il mondo li ha odiati, perché essi non sono del mondo, come io non sono del mondo. Non ti chiedo fuori dal mondo, ma che li custodisca dal maligno. Essi non sono del mondo, come io non sono del mondo. Consacrali nella verità; la tua parola è verità. Come tu mi hai mandato nel mondo, anch'io li ho mandati nel mondo. E per loro io santifico me stesso, perché siano anch'essi consacrati nella verità ".

  Vostro fratello in Cristo, padre Santiago