domingo, 31 de mayo de 2015

La lettura del Vangelo, Lunedi, del 1o giugno (clicca qui)


Liturgico giorno: Lunedi 1 giugno
 Vangelo (Mc 12, 1-12): In quel tempo, Gesù si mise a parlare loro in parabole: «Un uomo piantò una vigna, mettere un recinto attorno ad esso, scavò un torchio e costruì una torre; diede in affitto a dei vignaioli e se ne andò.

"Ha mandato un servo agli agricoltori in tempo utile per raccogliere da loro parte del frutto della vite. Lo afferrarono, lo picchiarono e lo rimandarono a mani vuote. Di nuovo mandò loro un altro servitore; sarà anche la testa e lo coprirono di insulti. E mandò un'altra, e lo ha ucciso; e molti altri, battendo alcuni, e uccidendo alcuni. C'era ancora un figlio prediletto; Egli lo inviò loro per ultimo, dicendo: 'Mio figlio lo rispetterà.' Ma quei contadini dissero tra di loro, 'Costui è l'erede. Vieni, uccidiamolo, e l'eredità sarà nostra '. Lo presi e lo uccisero e lo gettarono fuori della vigna.

"Quale sarà il proprietario della vigna? Egli verrà e distruggerà quei vignaioli e darà la vigna ad altri. Non avete letto questa Scrittura: 'La pietra che i costruttori hanno scartata è diventata pietra angolare; E 'stato il Signore sta facendo ed è mirabile agli occhi nostri?' '.

Hanno cercato di fermarlo, ma ebbero paura del popolo, perché hanno capito che la parabola raccontata da loro. E lo lasciarono e andarono.

  Vostro fratello in Cristo, padre Santiago